Il Governo Draghi ed I Mercati Finanziari

I mercati finanziari hanno reagito positivamente fin da subito alla notizia della convocazione di Mario Draghi al Quirinale, con il FTSE MIB che ha chiuso in rialzo del 2% lo stesso giorno.

Alcuni esperti affermano che la scelta di Mattarella sia stata obbligata dall'emergenza sanitaria.

In un'ottica di breve termine ciò risulta corretto, ma possiamo ipotizzare che il Presidente della Repubblica abbia un piano ben più lungimirante, soprattutto confermato dal risultato delle successive 4 sedute della Borsa di Milano, in cui il FTSE MIB ha raggiunto complessivamente il +7%, dimostrando apprezzamento per la scelta.

Nel breve termine dunque il governo Draghi ha già ricevuto il plauso dei mercati, servirebbe la sfera di cristallo per sapere se questo varrà anche per il prosieguo, di certo al momento il Bel Paese sta beneficiando della forte immagine che il nostro Premier ha saputo ritagliarsi negli anni e della stima che banche centrali e politica internazionale gli esprimono in maniera manifesta. 

Il grafico che segue è stato più volte considerato quale indicatore dello stato di salute di un'economia, esso misura lo spread (ossia la differenza) tra il tasso dei titoli del debito pubblico nostrano e quello della Germania.


Per una prima consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento